image

Vittorio Giardini nasce il 1 Aprile del 1943 a Ponti sul Mincio (Mantova).

Attratto dalla pittura fin dalla gioventù, a soli quattordici anni si accosta agli studi artistici frequentando diversi corsi accademici nella provincia di Verona, dove ha l'opportunità di conoscere alcuni Maestri della pittura locale veronese ed apprendere le tecniche del disegno e dell'ornato. La pluriennale attività lavorativa nel settore cartotecnico gli ha permesso di acquisire una profonda ed ampia conoscenza dell'uso dei colori.

Oggi, nel pieno della sua maturità, libero dagli impegni lavorativi, ha riscoperto appieno l'amore per la pittura; attraverso l'amicizia con il Prof. Elvio Campi, docente di disegno e pittura all'Università Popolare di Lugagnano e con questi, alla successiva frequentazione con il maestro Aldo Tavella, è giunto alla maturazione artistica attuale.

Il pittore Vittorio Giardini, partendo da una pittura realistico-decorativa e con la sperimentazione di antiche tecniche pittoriche è approdato ad una pittura impressionistico-visiva, che si pone come nuovo punto di partenza verso una ricerca ulteriore che mira all'appagamento visivo, ma vuole anche coinvolgere ed emozionare.

E' particolarmente esperto e puntiglioso nella preparazione, secondo la tradizione, di materiali e colori; abilità conseguita dopo anni di profonda osservazione e costante ricerca delle tecniche impiegate dai grandi pittori italiani.

Vive e dipinge a Lugagnano di Sona - Verona